(CONTATORI)

12.11.08

ALTRI DUE LIBRI...RECENSIONI E LINK

In questi giorni ho il computer a casa che fa i capricci per cui non sono riuscita a scaricare le foto del maglioncino che ho finito e regalato...e della visita guidata alle ville storiche di Sesto San Giovanni.
Ahhh dimenticavo anche del pomeriggio delle creative folli che si è riunito a casa mia domenica pomeriggio! Poche foto a dire il vero ma tanto lavoro di mani e mandibole!
Nel frattempo vi faccio un paio di recensioni di libri letti recentemente. Evidentemente è stato il mio periodo "orientale" ...vedete voi!



Tanaya, una bellissima ragazza di Mumbay, è stata cresciuta in famiglia da un nonno autoritario e conservatore che ha deciso di farla sposare giovanissima a un ragazzo indiano come lei che vive a Parigi. Tanaya si rifiuta di sposarlo senza averlo visto almeno brevemente e chiede al nonno di poterlo incontrare. Con molta riluttanza il nonno accetta e Tanaya parte alla volta di Parigi, ma affascinata dalla bellezza e dal dinamismo di una città così distante dal suo mondo, decide di non tornare più a casa. Inizia a fare dei lavoretti umili per mantenersi finché viene scoperta da un talent-scout che le propone di diventare modella, o meglio la prima modella musulmana del mondo. E naturalmente questo è incompatibile con le rigide tradizioni familiari.

Voto:7 un libro molto carino da leggere. Dalla trama si puo' immaginare un libro con pochi contenuti, ma affrontando le pagine si evidenzia la voglia di cambiamento delle nuove generazioni nelle salde tradizioni islamiche.




Kira-kira, "scintillante", è la prima parola che Lynn Takeshima ha insegnato alla sorellina Katie, quando da piccole si sdraiavano nella strada deserta a guardare le stelle. Katie ha un'adorazione per Lynn, che sa trasformare una scatola di fazzoletti di carta in uno stormo di farfalle, ma anche spiegare perché, nella Georgia razzista degli anni '50, non tutti i bambini vogliono giocare con chi ha gli occhi a mandorla. E quando Katie si ritroverà sola, kira-kira dovrà risplendere come non mai.

voto: 7 il mondo raccontato dal punto di vista di una bimba giapponese inserita in una realtà/ghetto di alcuni decenni fa. A dire il vero poco razzismo è descritto ma tanto dei sacrifici per sopravvivere e per far fronte alle difficoltà.
Molto toccante e ci dovrebbe far pensare a che condizioni erano ridotti a lavorare in quei periodi pur di mantenere degnamente una famiglia. Altrochè....!!!

Poi volevo lasciarvi un link interessante per le donzelle che lavorano a maglia che è appena partito...una sorta di blog/sito (appartenente al dominio di RCS) a tema femminile.
Gestito da una ragazza che ho incontrato allo S&B di Milano (come è picolo il mondo, lavoriamo nello stesso gruppo e nella stessa via!) trovo che sia molto carino e utile. Fornisce schemi gratuiti e consigli per la lavorazione a maglia. Da mettere sicuramente nei preferiti.

Eccolo: http://blog.leiweb.it/hobby-e-casa/

Etichette:

1 Comments:

At 6:45 PM, Anonymous Mariangela said...

visota alle ville di Sesto S. Giovanni? che bello! Aspetto le foto!

 

Posta un commento

<< Home

Pericardial Mesothelioma
cursore:
Free Cursors