(CONTATORI)

4.5.07

RECENSIONE

Ecco l'altro libro:



Una cittadina del Minnesota: in una casa azzurro pallido sopraggiunge l'inverno, un tragico, freddo inverno. Per Kate, una bambina di sei anni, la vita coincide con l'immagine felice di Arnold e Claire, i suoi genitori. Ciò che lei può conoscere di suo padre e sua madre è legato a quello che la stessa Claire racconta, magari inventando un po', a quello che Esau, il fratello dodicenne, affetto da gravi disturbi psichici, rivela di tanto in tanto, e a quello che lei stessa vuol credere. Ma arriva sempre il momento in cui è necessario chiedersi come stanno veramente le cose. Kate immagina tutto a tinte forti, però vuole anche conoscere la verità, capire di chi è la colpa. Sono mai stati felici i suoi genitori? Che cosa è veramente accaduto prima del suicidio di suo padre? Narrato alternativamente dai protagonisti - Claire, Esau e Kate -, questo romanzo appassionato racconta come adulti e bambini affrontino situazioni drammatiche riuscendo a trovare consolazione gli uni negli altri. Ci mostra il percorso liberatorio compiuto da questa famiglia, dal dolore verso la speranza, il conforto e la comprensione reciproca, oltre il centro dell'inverno. Un romanzo di un'autenticità emotiva che lascia commossi, ma anche turbati, e con la certezza di aver guardato un po' più a fondo nell'animo umano.

Voto: 7,5 Bello! Molto scorrevole e toccante. I drammi vissuti da molti punti di vista possono insegnare molto sulla diversità nelll'affrontare le difficolta'! Lo consiglio!

E settimana prossima la terza...Ho appena finito di leggere LE RAGAZZE ..bellissimo ma molto complesso a livello emozionale...Vi raccontero'

Un baciotto e buon weekend a tuttiiiiiiii sperando che la pioggia la smetta almeno un po', altrimenti tiro fuori la barca!

Etichette:

2 Comments:

At 11:37 AM, Anonymous chell79 said...

della stessa autrice ho letto "sprecata".. scrive benissimo e il libro mi ha fatto venire la pelle d'oca, emozionante, anche se non sempre piacevole..

 
At 12:32 PM, Blogger Barby said...

L'ho già sentito il titolo....E' vero, affronta temi molto seri e non sempre si è nello stato d'animo di leggere libri così ma, almeno in questo, alla fine prevalglono i sentimenti positivi che solo le situazioni negative possono evidenziare.
bacio
Barby

 

Posta un commento

<< Home

Pericardial Mesothelioma
cursore:
Free Cursors