(CONTATORI)

6.12.06

RECENSIONE

Ciao!
questa settimana è una pacchia, praticamente lavoro solo oggi perchè lune e marte di ferie, giove e venere di festa!!!!( si, approvo in pieno la scelta del 7 dicembre per fare santo Ambrogio...).
Be' intanto voglio pubblicare la recensione del libro che mi ha consigliato Barbara: IL PROFUMO



Jean-Baptiste Grenouille, nato il 17 luglio 1783 nel luogo più puzzolente di Francia, il Cimetière des Innocents di Parigi, rifiutato dalla madre fin dal momento della nascita, rifiutato dalle balie perché non ha l'odore che dovrebbero avere i neonati, anzi perché «non ha nessun odore», rifiutato dagli istituti religiosi, riesce a sopravvivere a dispetto di tutto e di tutti. E, crescendo, scopre di possedere un dono inestimabile: una prodigiosa capacità di percepire e distinguere gli odori. Forte di questa facoltà, di quest'unica qualità, Grenouille decide di diventare il più grande profumiere del mondo, e noi lo seguiamo nel suo peregrinare tra botteghe odorose, apprendista stregone che supera in breve ogni maestro passando dalla popolosa e fetida Parigi a Grasse, città dei profumieri nell'ariosa Provenza: sempre accompagnati da quella prosa sontuosa che consente a Suskind - geniale alchimista della scrittura lui stesso - di evocare all'ammaliato lettore colori, sfumature, sapori ed essenze, aromi, odori. L'ambizione di Grenouille non è quella di arricchirsi, né ha sete di gloria; persegue, invece, un suo folle sogno: dominare il cuore degli uomini creando un profumo capace di ingenerare l'amore in chiunque lo fiuti, e pur di ottenerlo non si fermerà davanti a nulla.

Voto: 6. mi spiace che il libro non mi abbia suscitato quelle emozioni di cui mi parlava Barbara, probabilmente dipende anche dallo spirito che ci accompagna nel momento della lettura. La storia è di per sè strana, sicuramente una trama molto particolare e la "vuotezza" dei sentimenti di Grenouille credo appartenga molto anche al mondo contemporaneo. Probabilmente un libro che puo' costituire una buona base per approfondimenti e scambi di opinioni ma la magia per me non c'è stata.
Grazie comunque del suggerimento!!!

Besossss

Etichette:

5 Comments:

At 2:55 PM, Anonymous Anonimo said...

E già! Per il libro concordo.... anche a me mi ha lasciato un po' con l'amaro in bocca...mi aspettavo di meglio!!! Comunque leggere fa bene....
Adesso non vedo l'ora di sapere che voto darai al libro che ti ho imposto di leggere ("Bilico" della Barbato)!!! che ansia!
tschuss
Silvia

 
At 2:57 PM, Anonymous Anonimo said...

ops..."a me mi"!!! fra un po' seguirò un corso di italiano altro che tedesco!!!!!
Auf Wiedersehen!
Si

 
At 3:19 PM, Anonymous barbara said...

E vai!!! oggi, riesco a vedere il tuo blog! MITICO!!! Dunque...per il libro...mi dispiace, che non ti abbia affascinato, come ha fatto con me!Ma sono felice, che tu lo abbia letto! Grazie ancora! smuak!

 
At 1:06 PM, Blogger Gaya said...

Vedi, invece io l'ho letto anni fa e mi è piaciuto davvero moltissimo. So che al cinema ora c'è la versione appunto cinematografica, ma sono restia ad andarci...non vorrei che messo su pellicola rischi di diventare un film quasi splatter e perda la sua...poesia. Qualcuno c'è andato e mi sa dire com'è rispetto al libro?
Baci!!

 
At 9:26 AM, Blogger Barby said...

Ciaooo! Gaya so che Barbara ne ha parlato del film e mi sembra che sia stata una delusione...Prova ad andare nel suo blog, il post era di qualche tempo fa...(un paio di mesi o tre...).
Barbara grazie a te, trovo questo scambio di informazioni e di dritte sui libri molto...istruttiva! Comunque il libro che mi ha consigliato Silvia e che sto divorando è molto.....da te, un thriller particolare e molto bello ...a fra poco con la recensione!

 

Posta un commento

<< Home

Pericardial Mesothelioma
cursore:
Free Cursors